Indagine della GdF per tre imprenditori trentini: recuperati 7 milioni di euro

Accusati di evasione fiscale per oltre 22 milioni di euro, hanno patteggiato per un milione, con conversione in ammenda delle pene da 5 a 13 mesi

Ammonta a sette milioni la somma recuperata dalla Guardia di Finanza nell'indagine contro tre imprenditori trentini accusati di evasione fiscale per oltre 22 milioni, compresi sanzioni e interessi. Tutti e tre hanno patteggiato pene dai 13 ai 5 mesi convertiti in ammende da 5.700 euro. Il grosso della somma deriva però dalla confisca dei beni immobili pari a 6 milioni di euro e dal versamento in contanti di un milione di euro per il patteggiamento. 

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

I più letti della settimana

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento