menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Espulso, torna a Trento per assistere la moglie incinta

Arrestato per reati legati allo spaccio un 31enne cittadino marocchino era stato espulso dal Paese ma è rientrato in Italia clandestinamente per stare vicino alla compagna partoriente e poi si è costituito. Processato per direttissima ha patteggiato cinque mesi e dieci giorni

Aveva ricevuto un decreto di espulsione in seguito ad alcuni reati legati allo spaccio di droga, ma un cittadino marocchino di 31 anni è rientrato in Italia clandestinamente per tornare in Trentino ad assistere la moglie incinta. L'uomo era stato espulso nell'aprile 2014, ma preoccupato per le condizione di salute della compagna ha deciso di rientrare a Trento clandestinamente. Venerdì si è costituito spontaneamente ai carabinieri che l'hanno arrestato. Processato per direttissima ha patteggiato cinque mesi e dieci giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento