Piazzo: abitanti evacuati per l'esercitazione della Protezione Civile

Frane, esoondazioni e strade interrotte, naturalmente per finta, ma gli abitanti hanno realmente lasciato le proprie case per radunarsi nella scuole elementare: operzione riuscita

Precipitazioni intense, il rio che esonda, una frana che si distacca appena sopra al paese, linee telefoniche interrotte e strade bloccate. Uno scenario catastrofico,  fortunatamente solo immaginato, per Piazzo, la piccola frazione del comune di Villa lagarina dove nel weekend è andata in scena l'esercitazione della Protezione Civile che ha coinvolto tutti gli abitanti del paese, oltre alle forze in campo: 97 vigili del fuoco di 16 corpi della Vallagarina, 14 volontari della Croce rossa, i Carabinieri della locale stazione di Villa Lagarina, i forestali della stazione di Mori, 10 volontari dell'Associazione Borgoantico che ha curato la ristorazione degli "sfollati" e tutto il personale tecnico e amministrativo comunale. A condurre le operazioni la sindaca di Villa Lagarina, Romina Baroni, nella Sala operativa predisposta nel municipio, assieme al funzionario del Dipartimento di Protezione civile provinciale ingegner Andrea Rubin Pedrazzo. Tutti i 70 abitanti sono stati allertati dai volontari, che li hanno chiamati bussando alle porte delle abitazioni, e fatti confluire nella scuola elementare. Operazione riuscita, anche se si è trattato di una simulazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Croce Bianca di Trento piange Silvio Maestrelli: la triste scomparsa del ragazzo

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • La leggenda di Santa Lucia, "collega" di Babbo Natale

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

  • Luci soffuse e radio spenta, così un barbiere di Rovereto taglia i capelli ai bimbi autistici

Torna su
TrentoToday è in caricamento