menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esenzione dal bollo auto: non tutte i veicoli ultraventennali ne hanno diritto

Precisazione di Rossi sulla norma provinciale, tra l'altro impugnata da palazzo Chigi: l'iscrizione è necessaria per confermare l'interesse storico, che dà diritto all'esenzione. L'iscrizione però ha un costo che varia dai 100 ai 200 euro annuali

Non per tutti i veicoli che hanno più di vent'anni si ha diritto all'esenzione dalla tassa automobilistica provinciale. La precisazione sulla norma contenuta nella legge di bilancio provinciale, norma tra l'altro in "stand by" perchè impugnata dal Consiglio dei Ministri, arriva in forma scritta dal presidente della provincia Ugo Rossi ad un'interrogazione del consigliere Giacomo Bezzi il quale in realtà chiedeva come mai fosse obbligatoria l'iscrizione ad un registro per ottenere l'esenzione.

Esenzione ed iscrizione potrebbero anche annullarsi a vicenda visto che quest'ultima comporta un costo tra i 100 ed i 200 euro all'anno. In ogni caso l'iscrizione al registro è necessaria per confermare quell'interesse "storico o collezionistico" che è condizione necessaria perchè il veicolo, che deve in ogni caso avere più di 20 anni, possa ottenere l'esenzione del bollo auto.

Estendere l'esenzione in modo indiscriminato  - prosegue Rossi nella risposta - non solo determinerebbe un consistente aumento del minor gettito della tassa automobilistica sul bilancio provinciale, ma sarebbe in netto contrasto con la normativa della Provincia volta a limitare l'impatto ambientale della circolazione dei veicoli, concedendo riduzioni di tariffe ed esenzioni a veicoli poco inquinanti"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento