Cronaca Vigo di Fassa

Escursionista scivola per 150 metri sul Catinaccio, soccorsa in elicottero

Intervento del Soccorso alpino in Val di Fassa: 60enne ricoverata al Santa Chiara di Trento

È stato necessario l'intervento dell'elicottero per soccorere un'escursionista di 61 anni originaria di Granarolo dell'Emilia (provincia di Bologna) intorno alle 13 di martedì. La donna è stata elitrasportata all'ospedale Santa Chiara di Trento per i sospetti politraumi riportati dopo essere scivolata per circa 150 metri lungo un pendio erboso. Al momento dell'incidente, la donna si trovava nei pressi del rifugio Paolina in Val di Fassa (gruppo del Catinaccio), sul sentiero che porta verso il rifugio Roda di Vaèl, a circa 2.200 metri di quota. Sono stati i compagni di escursione a lanciare l'allarme.

Il tecnico di centrale operativa del Soccorso alpino e speleologico, con il coordinatore dell'area operativa Trentino settentrionale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero, mentre sul posto si portava anche un operatore della Stazione Centro Fassa. Il tecnico e l'equipe medica sono stati fatti sbarcare in hovering non lontani dall'infortunata, che era cosciente. Dopo essere stata stabilizzata e imbarellata, la donna è stata recuperata a bordo dell'elicottero con il verricello e trasportata all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista scivola per 150 metri sul Catinaccio, soccorsa in elicottero

TrentoToday è in caricamento