rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Terlago

Precipita dalla ferrata per 100 metri: muore giovane escursionista

L'allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 è stato lanciato verso le 11.40 da diversi escursionisti presenti sul posto che hanno assistito all'incidente e che hanno visto l'uomo scomparire alla vista nella vegetazione sottostante

Una tragedia si è consumata sulla ferrata delle Aquile, in Paganella, nella tarda mattinata di sabato 23 ottobre. È deceduto un escursionista del 1996 di Bozzolo. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo si trovava insieme ad altri due compagni presumibilmente nella parte iniziale della ferrata, quando è precipitato per un centinaio di metri, finendo lungo il canalone Battisti sottostante.

L'allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 è stato lanciato verso le 11.40 da diversi escursionisti presenti sul posto che hanno assistito all'incidente e che hanno visto l'uomo scomparire alla vista nella vegetazione sottostante.

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell'Area operativa Trentino centrale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero di Trentino Emergenza e degli operatori della Stazione di Fai della Paganella, che si sono portati in piazzola. Con un sorvolo sopra l'area del canalone Battisti, in pochi minuti l'elicottero ha individuato l'escursionista e ha verricellato sul posto il Tecnico di Elisoccorso.

Per l'uomo, purtroppo, non c'era ormai nulla da fare, il medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso. In una seconda rotazione, l'elicottero ha trasportato in quota due operatori della Stazione Fai della Paganella per dare supporto nelle fasi di recupero della salma, elitrasportata a Fai della Paganella dopo il nullaosta delle autorità e affidata al carro funebre. I due compagni sono stati raggiunti dai soccorritori all'uscita della ferrata con il fuoristrada e trasportati a valle in sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita dalla ferrata per 100 metri: muore giovane escursionista

TrentoToday è in caricamento