A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

L'accaduto in un piccolo centro abitato delle Giudicarie Esteriori. A segnalare la presenza dell'auto alle forze dell'ordine i residenti

Isolato in casa per l'emergenza coronavirus ha chiamato una escort che è arrivata da lui in taxi. Ma i residenti notando l'auto parcheggiata in una piazzetta hanno allertato le forze dell'ordine. È accaduto in un piccolo paese delle Giudicarie Esteriori dove la polizia locale è intervenuta sanzionando la donna. 

In base a quanto ricostruito dagli agenti, è emerso che l'uomo si era fatto raggiungere a domicilio dall'amica residente in città, che si era recata nel paese servendosi della rete RadioTaxi di Trento. Alcune verifiche hanno poi evidenziato come la donna fosse presente su diversi siti specializzati nella pubblicità di servizi di escort.

La donna non ha saputo fornire alla polizia locale delle Giudicarie una motivazione valida che giustificasse i suoi spostamenti  - viste le misure ministeriali per l'emergenza sanitaria - e quindi sarà multata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

  • Individuato il corpo di Etienne Bernard, travolto da una valanga sul Sass Pordoi

Torna su
TrentoToday è in caricamento