menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rovereto, esplosione allo sportello bancomat: "Qui si finanzia Erdogan"

Danneggiato uno sportello Unicredit nella notte, gli autori del gesto lasciano la scritta: "No all'accordo Ue - Turchia", indagano le forze dell'ordine

"Qui si finanzia Erdogan. No all'accordo UE - Turchia". E' questa la rivendicazione, il "biglietto da visita", dell'incursione notturna di ignoti che hanno danneggiato uno sportello bandomat dell'Unicredit a Rovereto, in via Benacense. Secondo quanto dichiarano i carabinieri in una nota diffusa in mattinata gli autori del gesto avrebbero sarebbero entrati in azione alle 4.30 circa del mattino odierno facendo esplodere un grosso petardo costruito artigianalmente che ha mandato in frantui il monitor del bancomat.

Sulla vetrata della filiale hanno poi scritto con una bomboletta spray di vernice nera la  frase riportata in apertura dell'articolo. "L'esplosione non ha intereessato i veicoli in sosta, non si registrano danni a strutture limitrofe o persone ferite - sottolineano i carabinieri - gli accertamentti si sono protratti per tutta la mattinata e sono ancora in corso".

Il gruppo Unicredit controlla infatti il 40,9% della turca Yapi Kredit Bank; i rapporti tra l'istituto milanese ed la situazione politica al di là del Bosforo sono emersi in luglio quando il fallito colpo di Stato ad Istanbul fece temere un crollo delle banche europee proprietarie di titoli in Turchia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento