Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca San Giuseppe / Corso Tre Novembre

"Naturalmente uomo e donna": censurati i manifesti dell'iniziativa anti-omofobia

L'ex consigliere comunale di Trento ha pubblicato le foto di alcuni manifesti in cui le parole gay e lesbica sono state coperte con quelle di uomo e donna. Nel commento punta il dito contro la "Provincia di Sodoma" che ha dato il patrocinio alla manifestazione "Liberi di essere" a Trento dall'11 al 17 maggio

Azione dimostrativa ieri pomeriggio contro la manifestazione "Liberi di essere": l'ex consigliere comunale di Trento Emilio Giuliana che ha pubblicato sul proprio profilo facebook le foto di alcuni manifesti dell'iniziativa  in cui i termini gay e lesbica sono stati coperti con dei cartellini recanti le scritte 'uomo' e 'donna'. La manifestazione che si svolgerà dall'11 al 17 maggio in Trentino è dedicata alla lotta alle discriminazioni ed al riconoscimento dei diversi orientamenti sessuali. La campagna pubblicitaria dell'evento propone la foto di un ragazzo e di una ragazza con la scritta "Naturalmente gay/lesbica".

"Termini che non hanno senso" scrive Giuliana a commento della foto che vedete riportata qui sopra "la provincia di Sodoma ed il comune di Gomorra, ovvero la provincia ed il comune di Trento, hanno patrocinato il disordine sessuale, quindi il manifesto è stato debitamente corretto". La manifestazione ha il patrocinio provinciale e comunale oltre a quello di Forum per la Pace, Amnesty International, Università di Trento e CGIL del Trentino, ed è stata realizzata grazie al contributo della Fondazione Caritro e della Cassa Rurale di Trento. Partecipano all'iniziativa una decina di enti ed associazioni, con capofila Arci del Trentino. Non è sicuramente la prima iniziativa contro le discriminazioni e per i diritti di tutti che vede il patrocinio delle istituzioni, ma Giuliana contesta il sostegno pubblico: "Mi auguro, ma dubito, che oltre al patrocinio, non abbiano contribuito economicamente a sostegno di codesta pornografica iniziativa: le persone muoiono di fame!". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Naturalmente uomo e donna": censurati i manifesti dell'iniziativa anti-omofobia

TrentoToday è in caricamento