Perde la vita per un incidente in montagna: addio a Elisa, mamma di due bambini

La donna, di Treviso ma originaria dell'Umbria, aveva 40 anni

La vittima (foto dal suo profilo Facebook)

È Elisa Montanucci, una donna di 40 anni del Trevigiano, la vittima della tragedia avvenuta martedì in Valle Aurina, Alto Adige. La turista, di Casale sul Sile ma originaria di Umbertide (Pg), si trovava in vacanza con il marito e i due figli di 8 e 10 anni.

Quando i bambini e il marito hanno fatto ritorno in hotel, la madre ha proseguito da sola verso il lago di Gries, 2400 metri di quota. Nel pomeriggio però non è rientrata e il marito ha lanciato l'allarme.

Solo in tarda serata la salma è stata avvistata e recuperata dall'elicottero dell'Aiut Alpin in un canalone a circa 2.400 metri di quota. In base a quanto ricostruito la donna sarebbe scivolata e precipitata dal sentiero. È stato purtroppo vano l'intervento dei soccorsi che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna.

Elisa lavorava nella filiale di Treviso della Banca popolare di Verona. Come il marito, amava la montagna e si trovava in Valle Aurina per trascorrere qualche giorno di relax insieme ai figli. Sia la comunità di Casale sul Sile che quella di Umbertide hanno manifestato vicinanza alla famiglia per il gravissimo lutto che l'ha colpita.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento