Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Centro storico / Via Giovanni Segantini

Cooperazione: è ora di elezioni, ecco i quattro candidati presidente

Ecco chi sono i quattro candidati alla presidenza della Federazione della Cooperazione trentina

I quattro candidati alla presidenza della Federazione della Cooperazione trentina

L’assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione, convocata per venerdì 8 giugno, con inizio alle 9, sarà chiamata ad eleggere il nuovo presidente, che subentrerà a Mauro Fezzi, e i 22 componenti del consiglio di amministrazione. Aderiscono alla Federazione 484 società, che raggruppano complessivamente 289 mila soci.

I candidati alla presidenza

Marina Mattarei: vive a Rabbi, è nata nel ‘63. Maturità magistrale, due figlie. Presidente dal 2007 della Famiglia Cooperativa Valli di Rabbi e Sole, dal 2015 Vallate Solandre per fusione societaria con Cogolo, 2.700 soci, 12 negozi, 50 dipendenti, 9 milioni fatturato. Dal 2009 al 2015 consigliera Federazione; dal 2016 consigliera Sait.

Michele Odorizzi: sposato con due figli, laureato in economia. Ha svolto attività di ricerca e formazione sulla cooperazione prima di partecipare alla costituzione di Kaleidoscopio, di cui è presidente. Presidente di Consolida fino al 2009, nel cda di Federcoop di cui è stato anche vicepresidente, nel Consiglio nazionale di Confcooperative e di Federsolidarietà. Socio fondatore e presidente di Chindet, coop sociale di inserimento lavorativo nel settore industriale. Per la Federazione ha assunto la delega sindacale e del lavoro e ha curato lo sviluppo di Cooperazione Salute, diventata strumento mutualistico nazionale di Confcooperative.

Piergiorgio Sester: vicepresidente della cooperativa Green Blok, con sede a Trento e consigliere di Green Fox, società di diritto cinese a capitale misto. Ha 53 anni e una figlia. Amministratore di società operante nel settore dei servizi ad imprese ed enti pubblici e privati, ambiti qualità, ambiente, sostenibilità, sistemi organizzativi e di gestione, gestione inventari, sicurezza alimentare. Si occupa di formazione, ricerca, selezione e gestione personale e processi di innovazione ed internazionalizzazione delle imprese.

Ermanno Villotti: direttore generale di Cristoforetti petroli spa, nato nel 1953 vive a Trento. L’impegno cooperativo diretto comincia nel ‘92 con la Cassa Alta Val di Cembra, seguita nel percorso di fusioni che hanno dato vita alla Rurale Lavis Mezzocorona e Cembra che oggi presiede. È stato amministratore della Federazione (in comitato esecutivo con responsabilità delle relazioni sindacali di cooperative e Casse Rurali), di Cassa Centrale, presidente e poi amministratore delegato di Assimoco Trentina (assicurazioni).

Le regole della votazione

Il nuovo statuto sociale, approvato dall’assemblea del 7 dicembre 2017, spiega all’articolo 32 che viene eletto presidente il candidato o la candidata che ottiene la maggioranza assoluta dei voti presenti in assemblea. Nel caso in cui questo quorum non venga raggiunto da alcun candidato, si procederà al ballottaggio, al quale parteciperanno i due candidati alla presidenza che avranno ottenuto il maggior numero di voti. Se al secondo posto ci fossero più candidati con lo stesso numero di voti, sarebbero tutti ammessi alla nuova votazione, che individuerà come presidente colui o colei che otterrà la maggioranza relativa dei voti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooperazione: è ora di elezioni, ecco i quattro candidati presidente

TrentoToday è in caricamento