Centodieci ovuli di droga nello stomaco, la Finanza arresta un trentenne

L'uomo è stato bloccato su un bus proveniente dalla Germania. Nello stomaco aveva un chilo e mezzo di eroina e cocaina

Aveva ingerito un chilo e mezzo di cocaina ed eroina purissime sottoforma di ovuli, ma la Guardia di Finanza lo ha individuato e arrestato: si tratta di un trentene nigeriano,  controllato mentre si trovava a bordo di un bus proveniente da Dusseldorf e diretto a Verona. 

L'uomo, seduto nelle ultime file del bus, ha attirato l’attenzione dei cani antidroga Apiol e Nabuco, “assi” in forza alla Fiamme Gialle del capoluogo che, passandogli accanto, lo hanno immediatamente puntato segnalando il tutto ai finanzieri: il ragazzo “attenzionato” è stato fatto scendere, identificato e controllato: si trattava di N.O., 30 anni, nigeriano, residente regolarmente in Italia, domiciliato in provincia di Roma.

Il trentenne è stato perquisito, ma in un primo momento non gli sono stati trovati addosso stupefacenti: nonostante questo, Apiol e Nabuco hanno continuato a puntare il soggetto; a quel punto, sospettando che il ragazzo potesse aver ingoiato degli ovuli, i finanzieri hanno condotto in sicurezza il giovane nigeriano all’Ospedale Santa Chiara per sottoporlo a esame radiologico.

Dalla Tac si è avuta conferma della presenza nello stomaco del ragazzo nigeriano di svariati ovuli di plastica termosaldati - centodieci per l'esattezza - contenenti in tutto un chilo di cocaina e mezzo chilo di eroina, entrambe rivelatesi essere purissime, per un valore sul mercato illegale di oltre duecentomila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Terminata l’espulsione naturale degli ovuli e assicuratisi che il ragazzo non avesse avuto conseguenze a seguito dell’ingestione degli stessi, i finanzieri hanno arrestato il corriere e lo hanno condotto in carcere, dove si trova a disposizione dell’autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiana Capotondi a Trento: sarà Chiara Lubich

  • Impressionante frana in Val Genova: 60 auto bloccate, strada chiusa

  • Acqua cristallina grazie alle piante "filtro": ecco il nuovo biolago di Pinzolo

  • Tragico incidente sulla Valsugana: auto contro camion, morto l'automobilista

  • Crisi braccianti: nuova chiamata per i residenti in Trentino

  • Pasubio, 45 pecore morte in un dirupo. La Provincia conferma: "Stavano scappando dai lupi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento