menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli antidroga nei parchi di Rovereto, 4 denunciati e 5 segnalati

Controlli mirati dopo il caso di spaccio ad un minore in un parco cittadino, denunciati quattro giovani stranieri con quantità modeste ma già suddivise per essere vendute

Il caso del ventunenne, cittadino del Gambia, colto sul fatto mentre spacciava ad un minorennne in un parco comunale  ha fatto scattare controlli a tappeto nei parchi di Rovereto. Il blitz dei carabinieri, con l'ausilio delle unità cinofile, è scattato ieri  mattina contemporaneamente all'orario di uscita dalle scuole.

Quattro le denunce per spaccio alla fine delle operazioni: un ventiseienne marocchino trovato con 20 grammi  di hashish e diverse banconote consderate  provento di spaccio, due ventunenni nigeriani sorpresi in un parco cittadino con droghe leggere e pesanti per un peso complessivo di 40 grammi, ed infine un altro "soggetto di origine nordafricana" (il comunicato non specifica età e cittadinanza) con in tasca una modica quantità per uso personale, ma anche un coltello, che ha fatto scattare  la denuncia per porto d'armi.

Altri 5 giovani, dei quali anche in questo caso non è nota la nazionalità, sono stati trovati con quantità insufficienti per far ipotizzare il fine di spaccio, e sono stati quindi segnalati come assuntori all'autorità amministrativa. Il cane antidroga avrebbe infine trovato una quantità non specificata di stupefacente nasconta in un vano ricavato all'interno del muro di cinta di un edificio adiacente ad un parco comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Il Trentino rimane in zona arancione

  • Cronaca

    Registrati altri 3 decessi e +406 nuovi casi positivi al covid

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento