Dro, si bloccano sulle Placche Zebrate: recuperate due persone nella notte

I due ragazzi si erano persi sulla via del rientro e alle 2.30 hanno chiamato i soccorsi

Dro, recupero nella notte (foto Facebook/Vigili del fuoco volontari Dro)

L'intervento notturno da parte del soccorso alpino e speleologico Trentino per il recupero di due persone bloccate in un canalone sopra le Placche Zebrate si è concluso verso le 5.30 di domenica 27 settembre. I due ragazzi polacchi si erano persi sulla via del rientro dopo aver concluso nella serata di sabato 26 settembre la via Claudia sulla parete delle Placche Zebrate, a Dro. L'uomo e la donna hanno chiamato il Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 2.30 di notte, dopo aver perso la traccia del sentiero di rientro ed essere finiti in un canalone di ghiaioni molto impervio.

Il coordinatore dell'area operativa Trentino meridionale del soccorso alpino e speleologico ha chiesto l'intervento di 4 operatori della stazione Riva del Garda. Mentre i vigili del fuoco di Dro illuminavano con la fotoelettrica il luogo dove si trovavano i due ragazzi, i soccorritori sono arrivati con i mezzi al termine delle vie delle Placche Zebrate. Da lì, in circa trenta minuti di camminata lungo il sentiero e poi salendo lungo il canalone per circa 60 metri hanno raggiunto i due ragazzi, incolumi. Dopo averli messi in sicurezza, i soccorritori hanno attrezzato due corde fisse grazie alle quali è stato possibile raggiungere il sentiero di rientro ed infine le macchine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento