Alto Adige

Prima il tetto di una casa, poi un autobus: una mattinata di incendi

Duro lavoro per i vigili del fuoco chiamati a un doppio intervento domenica 26 febbraio. Ecco che cosa è successo

È stata una mattinata di paura quella vissuta domenica 26 febbraio in una casa nel centro di Pares, in Val Badia, dove il tetto dell’abitazione ha preso fuoco per cause ancora in corso di accertamento.

L’allarme è scattato intorno alle 9.40 e ha portato sul posto i vigili del fuoco di La Val che, per la rapidità dell’intervento, hanno evitato che l’incendio si propagasse anche in altre parti della casa. Con l’ausilio della gru,  sono saliti sul tetto che, successivamente, è stato aperto in più punti, per vedere che non ci fossero altri roghi accesi. Al di là del comprensibilissimo spavento, nessuno è rimasto ferito.

L'intervento sul tetto-3

Intorno alle 13, invece, a Caldaro, un bus è stato divorato dalle fiamme. Anche in questo caso le cause sono ancora in corso di accertamento ma, fortunatamente, nessuna persona è rimasta coinvolta.

Giunti sul posto, i vigili del fuoco hanno subito capito che ci sarebbe stato poco da fare per il mezzo, uscito completamente carbonizzato. Ad ogni modo, anche in questo caso l’incendio è stato spento rapidamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima il tetto di una casa, poi un autobus: una mattinata di incendi
TrentoToday è in caricamento