rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Mori

Si dopano con medicine per cani e gatti: ciclisti denunciati

A scoprirlo a margine dell'operazione 'Vampiri' i Carabinieri di Stradella, nel Pavese. Ad essere denunciati tre italiani

Avevano utilizzato un medicinale veterinario, destinato a cani e gatti, per migliorare le proprie prestazione agonistiche durante la gara sportiva 'Campionato Italiano di pista 2017', svoltasi a Mori nel luglio del 2017. Per questo tre persone sono state denunciate dai carabinieri di Stradella, nel Pavese, nell'ambito dell'indagine avviata a margine dell'operazione 'Vampiri'. 

Ad essere denunciati sono tre italiani: un 34enne incensurato, un 40enne pregiudicato e un 47enne incencensurato, di cui i primi due ciclisti amatoriali, tutti residenti nel Pavese. In occasione della gara a Mori, i tre avevano assunto il medicinale 'Stargate', contenente stanozololo.

Oltre a quella di doping le accuse per i tre vanno da quella di ricettazione in concorso a quella di somministrazione di medicinali in modo pericoloso per la salute pubblica, passando per "falsità materiale commessa da pubblico ufficiale in certificati o autorizzazioni amministrative, ovvero falsità materiale commessa da privato in concorso, nonché violazione della disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping", come annotano i militari.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si dopano con medicine per cani e gatti: ciclisti denunciati

TrentoToday è in caricamento