rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Accompagnatori territoriali, le prove fisiche sono le stesse per uomini e donne

Le selezioni per diventare Accompagnatori del territorio non distinguono tra uomini e donne: le prove fisiche sono le stesse, e le donne risultano fortemente penalizzate

Prove fisiche e sportive di idoneità uguali per uomini e donne: è quanto prevede la procedura di selezione degli Accompagnatori del territorio, ed è anche quanto denuncia il consigliere provinciale Detomas (Ual) parlando di vera e propria  discriminazione. La normativa, ha detto Dallapiccola nella risposta al  consigliere, non dà spazio alla distinzione tra i due sessi e il regolamento stabilisce che l'esame accerti le attitudini legate anche alle prestazioni fisiche, oltre alle competenze culturali, naturalistiche e di pronto soccorso.

Non si tratta di guide alpine, ma di accompagnatori di mezza montagna, e la procedura non distingue tra i sessi pensando forse che una camminata a bassa quota non desse spazio a risvolti "agonistici". E invece "i dati delle selezioni, in effetti, mostrano una netta maggioranza di uomini" ammette Dallapiccola. Solamente tre donne sono risultate idonee dopo le selezioni fisiche. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accompagnatori territoriali, le prove fisiche sono le stesse per uomini e donne

TrentoToday è in caricamento