Giovane donna incinta trovata morta in casa: arrestato il marito

L'episodio a Versciaco, Alto Adige. L'uomo si è chiuso in un assoluto silenzio e non ha saputo spiegare quanto accaduto alla moglie

Repertorio

Una donna di 28 anni in avanzato stato di gravidanza è stata trovata morta nel suo letto. È accaduto giovedì 30 gennaio a Versciaco, in Alto Adige. Il marito 38enne, pakistano come la ragazza, è stato inizialmente trattenuto in caserma e poi arrestato: l'uomo non ha saputo spiegare ai magistrati  e agli investigatori cosa che era accaduto alla coniuge.

Il ritrovamento

Dopo il decesso il 38enne avrebbe telefonato freneticamente ai suoi colleghi e ai suoi vicini di casa, circostanza che - spiegano gli inquirenti - sembra suggerire la volontà di tenere un basso profilo sulla vicenda. Dopo l'allarme sul posto sono accorsi il 118, i carabinieri, la scientifica e due sostituti procuratori di Bolzano. A causa della giovane età della donna, l'ipotesi di una morte naturale è apparsa anomala a magistrati e militari. Da subito marito, quattro vicini di casa e tre colleghi dell'uomo sono stati portati in caserma e con l'aiuto di due interpreti, collaboratori della procura della Repubblica di Bolzano, sono stati sentiti fino tarda serata.

L'arresto del marito

Dopo una notte passata in caserma per il marito è stato disposto il fermo. L'uomo, davanti alle contestazioni degli inquirenti rese precise dalle molteplici testimonianze raccolte tra amici e colleghi di lavoro del pakistano, si è chiuso in un assoluto silenzio. Per questo motivo, considerati i gravi indizi a suo carico dell'indagato per omicidio pluriaggravato e considerato il concreto pericolo di fuga, è stato arrestato.

L'ipotesi del soffocamento

Sul corpo della vittima, ritrovata riversa sul letto senza tracce di sangue, è stata disposta l'autopsia che chiarirà le cause della morte. La donna viveva con il marito nell'appartamento di via Anger dove è stata ritrovata priva di vita, in un gruppo di case a prevalente destinazione turistica. A dare l'allarme verso le 11 di giovedì era stata una persona di cui non si conosce l'identità, forse un parente. In base a una prima indagine medica sembra che la 28enne sia morta per asfissia: l'ipotesi è che possa essere stata soffocata con un cuscino oppure strangolata. A morire è stato anche il bambino che tra poche settimane la donna avrebbe dato alla luce.
   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Valfloriana: auto e moto a fuoco dopo lo schianto, una persona ha perso la vita

  • Rubano l'acqua del Comune per le fragole ma prosciugano l'acquedotto: danno da 220.000 euro

  • Valfloriana, incidente mortale: motociclista muore carbonizzato

  • Covid, picco di contagi in Trentino: 76 nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus: 32 nuovi casi, ci sono altri 3 contagiati nelle scuole

  • Studente positivo asintomatico: isolati compagni di classe ed insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento