Aggredita a colpi di bottiglia: deve pagare il ticket in pronto soccorso

La signora, 54 anni residente in città, era stata ferita da un uomo nel tentativo di portarle via la borsa. Ora dovrà mettere mano al portafoglio e pagare il ticket perchè le lesioni riportate non sono state ritenute sufficientemente gravi

Oltre al danno, ora arriva anche la beffa. La donna colpita a Trento con un bottiglia in testa lo scorso mese di giugno nel quartiere di Cristo Re, durante un tentato scippo, ora dovrà pagare 50 euro per le cure ricevute in pronto soccorso. La signora, 54 anni residente in città, era stata ferita da un uomo nel tentativo di portarle via la borsa. Ora dovrà mettere mano al portafoglio e pagare il ticket perchè le lesioni riportate non sono state ritenute sufficientemente gravi per evitare il pagamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento