rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Rovereto / Piazza del Podestà

Donazione degli organi sulla carta d'identità, da oggi anche a Rovereto

Dopo Arco e Trento anche Rovereto adegua l'emissione della carta d'identità alla possibilità prevista dalla legge del 2013

La volontà di donare gli organi sarà inserita nella carta d'identità: dopo Trento, dove la possibilità è in vigora da maggio scorso, ora anche a Rovereto. Dallo scorso 19 settembre è finalmente possibile per i cittadini maggiorenni residenti a Rovereto esprimere la dichiarazione di volontà sulla donazione organi e tessuti in occasione del rilascio della carta di identità, presso l'ufficio anagrafe inPiazzetta Sichardt, 10.

“Consenso o diniego alla donazione di organi o tessuti sono ovviamente una libera espressione di volontà da parte del cittadino che verrà registrata; il cittadino potrà anche scegliere di non dichiarare alcunché” spiega l'assessore Mario Bortot. Concretamente al cittadino sarà fatto compilare un apposito modello cartaceo in duplice copia, contenente i propri dati anagrafici e la dichiarazione di consenso o diniego sulla donazione di organi e tessuti. Una copia sarà ritornata al cittadino mentre l'altra sarà conservata negli archivi dell'Ufficio Anagrafe.

Il consenso sarà registrato ed inviato alla banca dati del Sistema informativo trapianti (SIT), consultata in tempo reale, 24 ore su 24, dai vari centri trapianti nazionali. Sulla carta d'identità non sarà apposta alcuna annotazione. Una volta effettuata la dichiarazione il cittadino potrà cambiare la propria volontà in qualsiasi momento firmando una dichiarazione presso l'ASL di appartenenza, il medico di famiglia, l'ufficio anagrafe del proprio Comune solo al momento del rinnovo della carta d'identità.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione degli organi sulla carta d'identità, da oggi anche a Rovereto

TrentoToday è in caricamento