Cronaca

Estorsione con video hard: condannato il ricattatore del sacerdote di Chizzola

Tre anni e sei mesi per estorsione e sfruttamento della prostituzione al ricattatore di don Ezio Seppi

Pagò il ricattatori con i soldi della parrocchia ed è stato condannato per appropriazione indebita: questo il reato commesso da don Ezio Seppi, ex parroco di Chizzola, che ha patteggiato dopo la vicenda che destò scalpore qualche mese fa nella comnità della bassa Val d'Adige ed in tutto il Trentino.

Fu lui stesso a rivolgersi ai carabinieri in quanto vittima di un ricatto. Fu subito sollevato dall'incarico, ed  oggi il Giudice ha accertato che i soldi dati al ricattatore, a sua volta denunciati per reati ben più gravi, provenivano dal conto della parrocchia. Un "buco" da 170.000 euro. 

la condanna è di sei mesi di reclusione e 400 euro di multa. Secondo quanto riporta l'Ansa  il debito nei confronti della parrocchia sarebbe già stato ripagato dal sacerdote con i proventi della vendita di un appartamento privato. Il ricattatore è stato condannato a tre anni e sei mesi di reclusione per estorsione e sfruttamento della prostituzione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione con video hard: condannato il ricattatore del sacerdote di Chizzola

TrentoToday è in caricamento