E' ai domiciliari ma compie due furti nelle ore di permesso

Il regime concesso dal giudice prevedeva un paio d ore di permesso al giorno, lui ne ha approfittato per mettere a segno due furti ai danni di due donne anziane rubando gioielli, denaro e tessere bancomat di cui era riuscito ad ottenere anche il codice

Ai domiciliari per furto ha continuato la sua attività criminale durante le ore di permesso concesse dal giudice. Dovrà scontare il resto della pena in carcere il 28enne di Arco, cittadino italiano di origini lombarde, arrestato ieri dai carabinieri. Il regime deciso dal giudice prevedeva infatti che l'uomo potesse girare liberamente per qualche ora al giorno. Lui ne ha approfittato per mettere a segno alti due furti ai danni di due donne anziane, rubando gioielli, denaro contante e perfino due tessere bancomat delle quali era anche riuscito ad ottenere i codici e quindi ad effettuare diversi prelievi. E' stato proprio questo particolare a tradirlo: i carabinieri lo hanno identificato analizzando le immagini delle videocamere delle banche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento