menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Distribuzione delle eccedenze alimentari e riduzione degli sprechi: c'è la legge

varato dalla Quarta commissione consiliare il testo unificato delle proposte dei consiglieri Viola, Civico e Avanzo

"Riduzione degli sprechi, recupero e distribuzione delle eccedenze alimentari e non”: è questo il nome,  e l'intento, di un disegno di legge che ha ottenuto il parere favorevole della Quarta Commissione consiliare e che impegna la Giunta ad attuare una risoluzione del Parlamento europeo, vecchia di quattro anni, alla quale ha fatto seguito una legge nazionale varata nel 2016. 

Il testo unificato licenziato dalla Commissione prende le mosse da tre diverse proposte, elaborate dai consiglieri Viola, Civico ed Avanzo. Gli obiettivi in realtà sono più di unno: da una parte la riduzione degli sprechi, alimentari e no, e quindi la riduzione ei rifiuti, dall'altra una distribuzione più efficace delle eccedenze.

Sarà compito di un costituendo Tavolo di coordinamento tra la Provincia e gli attori del Terzo settore, individuare metodi di distribuzione di eccedenze alimentari ed altri beni mobili, in particolare vestiti. Dalle nuove norme nascerà infine un sistema provinciale informatizzato di raccolta dei dati per favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta delle eccedenze con una conseguente riduzione degli sprechi e dei rifiuti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo Dpcm, cosa cambierà?

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, sintesi del nuovo Dpcm

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, un altro lutto e +220 contagi

  • Attualità

    Sicor, sostegno da "tute blu" e studenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento