Discarica abusiva a Trento Nord, indagate tre società piemontesi

Quasi 5.000 chili di materiale vario, scaricato da autocarri intestati a tre società piemontesi: indagati i legali rappresentanti

Tre legali rappresentanti di altrettante società con sede in Piemonte sono indagati per smaltimento illecito di rifiuti in Trentino. Le indagini della Polizia Locale hanno portato ad individuare i responsabili, forse non gli unici, di una vera e propria discarica abusiva in via Ora del Garda, a Trento Nord. 

Nei tre mesi di indagini sono stati registrati, anche grazie alle vidocamere piazzate sul posto, continui passaggi di autocarri che scaricavano illegalmente rifiuti. Il materiale abbandonato, nell'arco temporale delle indagini, ammonta a quasi 5.000 chili.

Non i soliti "furbetti dei rifiuti". Si potrebbe parlare di "professionisti". Risalendo ai proprietari dei mezzi utilizzati gli agenti sono arrivati ai responsabili delle tre società. Le indagini, coordinate dal Procuratore di Trento Davide ognibene, sono state condotte con la collaborazione della sezione ambientale della Polizia Giudiziaria e di Dolomiti Ambiente. 

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Sub tenta di battere il record nel Garda ma muore durante l'immersione

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • Si schiantano e rimangono incastrati sotto lo scooter: arrivano i Vigili del Fuoco con le pinze idrauliche

Torna su
TrentoToday è in caricamento