Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Dipendente delle Poste sanzionato perché troppo lento sul lavoro

Secondo il contratto collettivo vigente nel comparto, il dipendente poteva essere multatoinfatti per "irrisorietà della media oraria". Tutto ciò malgrado l'uomo abbia evidenti problemi di salute e sia obbligato a camminare con le stampelle

Era stato sanzionato con tre ore di stipendio in meno perché, secondo le Poste, dove lavora, era troppo lentro e lavorava meno posta degli altri dipendenti. Secondo il contratto collettivo vigente nel comparto, il dipendente (che lavora al centro di smistamento di Gardolo) poteva essere multatoinfatti  per "irrisorietà della media oraria". Tutto ciò malgrado l'uomo abbia evidenti problemi di salute e sia obbligato a camminare con le stampelle. E così è stato, dopo che per qualche giorno le Poste gli avevano inviato delle lettere in cui gli si contestava che i chili di posta smaltiti in una giornata non erano sufficienti. L'uomo, sostenuto dalla Uil, ha deciso di presentare ricorso. Il giudice lo ha accolto, dandogli ragione: secondo il giudice l'azienda non aveva organizzato il lavoro in modo da rendere il tutto più agevole al dipendente. E' finita con le Poste condannate a dover elargirei 1500 euro al dipendente per le spese legali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendente delle Poste sanzionato perché troppo lento sul lavoro

TrentoToday è in caricamento