menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Troppa confusione: mamma e papà scendono ma i bambini restano sul treno

Tra passeggeri, bagagli e la fretta di scendere metà famiglia è rimasta sul vagone. Una disavventura conclusa nel migliore dei modi

Sono scesi dal treno in fretta e furia, ostacolati dai tanti bagagli e dagli altri passeggeri. Appena in tempo prima che il convoglio ripartisse, ma una volta sulla banchina si sono accorti che i figli erano rimasti sul vagone. Ricorda molto un film natalizio degli anni '90 quanto accaduto ad un papà e ad una mamma alla stazione di Trento. E come quel film, la disavventura alla fine si è conclusa per il meglio.

La famiglia stava tornando da Roma, dove aveva trascorso le vacanze di Natale. Uno dei figli, di due anni, è sceso con i genitori ma il fratellino gemello e la figlia di 10 anni sono rimasti al di là dell'oblò e sono ripartiti, comprensibilmente spaventati. "Complici il buio, la mole di bagagli da scaricare e la fretta di non lasciare nulla a bordo, forse dando per scontato che tutta la famiglia fosse scesa subito all'apertura delle porte" si legge nel comunicato della Polizia.

I genitori si sono immediatamente rivolti al presidio della Polizia Ferroviaria. Glòi agenti hanno chiamato i colleghi di Bolzano ed il Capotreno, che è subito corso dai bambini per rassicurarli. Sono stati fatti scendere alla stazione di Bolzano dove, dopo un'ora circa, sono stati raggiunti dai genitori, arrivati in auto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le regole per gli spostamenti in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento