menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta differenziata: rivoluzione per 1700 condomini a Trento, arriva il microchip

Dolomiti Ambiente distribuirà i nuovi contenitori individuali dotati di microchip: coinvolte 12mila utenze

Rivoluzione in arrivo per 12mila utenze a Trento. Dal 1° luglio non si potranno più esporre i sacchetti verdi TARI per il residuo ma si dovrà utilizzare il nuovo contenitore individuale dotato di microchip. In circa 1700 condomini, superiori alle  13 unità abitative, entrerà infatti in vigore la tariffa puntuale, ovvero si pagherà in base al peso del rifiuto residuo. Il sistema è semplice: ogni svuotamento viene registrato dalmicrochip, più si butta più si paga. Il sistema  è considerato un incentivo alla riduzione dei rifiuti domestici.

Nei prossimi mesi gli operatori di Dolomiti Ambiente consegneranno nelle case interessate i nuovi contenitori individuali con microchip, gli utenti potranno scegliere tra quello da 30 o da 120 litri. La consegna del nuovo contenitore sarà annunciata da un avviso affisso all’ingresso dei condomini. Poiché il contenitore è assegnato alla singola utenza, non potrà essere consegnato ad altri senza una delega scritta da parte dell’intestatario dell’utenza. Successivamente saranno ritirati i contenitori condominiali finora utilizzati per il residuo. Dopo il 1 luglio 2017 eventuali sacchi TARI rimasti inutilizzati, potranno essere adoperati inserendoli nel nuovo contenitore individuale, senza che ciò comporti una maggiorazione di spesa rispetto a quanto già conteggiato con lo svuotamento del contenitore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento