Fanno il bagno nel Garda, in 12 escono con macchie rosse e prurito

Si chiama "dermatite del bagnante", ecco qual è la causa

Il Lido di Lonato

Nessuna "allerta inquinamento", e soprattutto nessun divieto di balneazione: la causa che ha scatenato una piccola "epidemia" di prurito ed escoriazioni cutanee tra 12 persone sul lago di Garda è totalmente naturale. Sarebbero le deiezioni di alcuni uccelli acquatici, o meglio dei parassiti in esse contenuti, ad aver causato i sintomi sopra descritti nei bagnanti del Lido di Lonato.

Casi anche in Trentino, a Riva del Garda

Come riporta Brescia Today (clicca qui), le vittime sono tutte turisti, ospiti in una nota area camper. Solitamente il parassita si nasconde in profondità, ma quando le temperature diventato roventi sale in superficie. Il consiglio per evitare fastidiosi pruriti? Non fare il bagno durante le ore più calde e farsi la doccia appena usciti dall’acqua. 
 

Potrebbe interessarti

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Orso M49, Fugatti firma una nuova ordinanza: "Sì all'abbattimento in caso di grave pericolo"

  • Pasubio: finalmente riaperta la Strada delle 52 gallerie

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago, ritorna all'albergo dopo tre giorni: ecco la storia di Maik

  • Valsugana: deviazione fino ad autunno 2019 al viadotto dei Crozi

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

  • Orso M49: la Provincia pubblica, cinque giorni dopo, il video della cattura

  • In montagna senza smartphone: il rifugio è gratis

  • Si tuffa nel lago e sviene: è la "sincope da immersione", recuperato dai Vigili del Fuoco a nuoto

Torna su
TrentoToday è in caricamento