rotate-mobile
Cronaca Oltrefersina / Viale Verona

Daniza: gli animalisti denunciano il Vicequestore

Il blocco attuato dalle forze di polizia nei confronti degli animalisti diretti a Pinzolo è stato secondo il Partito Animalista un abuso d'ufficio da parte del Vicequestore Colucci che è stato denunciato. Diffidato inoltre il sindaco di Bocenago Ferrazza che ha dichiarato di voler abbattere lui stesso l'orsa

Il Partito Animalista Europeo, ormai noto per la protesta riguardo alla cattura dell'orsa Daniza, ha comunicato di aver sporto regolare denuncia contro il Questore vicario di Trento Massimo Alberto Colucci secondo l'articolo 323 del Codice Penale. Sabato scorso, 30 agosto, le forze di polizia hanno infatti bloccato fisicamente a Spiazzo Rendena gli animalisti diretti a Pinzolo per una protesta non autorizzata.

I circa 40 attivisti giunti da tutta Italia in val Rendena erano già stati fatti scendere dalle auto a Tione ed avevano proseguito a piedi con striscioni ed ostacolando in parte il traffico sulla provinciale. Nessuno degli attivisti, spiega il presidente del PAE Stefano Fuccelli, aveva avuto il "foglio di via" dal Comune di Pinzolo nè specifici dispositivi.

"Il dottor Colucci si è arrogato un diritto che a lui certamente non compete e non contemplato in alcun provvedimento legale - spiega Fuccelli - quello di decidere dove liberi cittadini possano recarsi". Il PAE comunica inoltre di aver diffidato il primo cittadino di Bocenago Walter Ferrazza dal mettere in pratica quanto espresso a voce in alcune dichiarazioni: il sindaco si sarebbe infatti detto disponibile ad a catturare o abbattere lui stesso l'orsa. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniza: gli animalisti denunciano il Vicequestore

TrentoToday è in caricamento