rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Un ricordo di Dennis Pisetta: le delicate note di "Mira" nel disco del 1998

Lutto nel mondo della musica: presenza discreta ed allo stesso tempo punto di riferimento della scena trentina, Dennis Pisetta era poliedrico strumentista e studioso di musica popolare. Nel brano strumentale del 1998, inciso prima del successo, si può ascoltare tutta la sua maestria e la sua delicatezza

Una fantasia di note, una melodia complessa e leggera allo stesso tempo, arpeggi delicati che lasciano un segno indelebile al primo ascolto, così come chi li ha suonati. Sono in molti a ricordare Dennis Pisetta, poliedrico strumentista trentino ed animatore della scena musicale dai primi anni '90 fino ai giorni nostri. Se ne è andato dopo una lunga malattia. Una presenza discreta all'interno del panorama musicale trentino, che ha però saputo essere punto di riferimento per tanti. I tanti fan del gruppo rock C.O.D. con cui Dennis incise i primi dischi (compreso il brano qui sotto) fino all'album realizzato con la prestigiosa Virgin nel 1999, per poi tornare nella "rimpatriata" del 2006. Ma fu un punto di riferimento anche per gli appassionati di folk e musica popolare, un mondo in cui si immerse dopo l'esperienza di chitarrista rock, sia come musicista che come studioso. Il brano con cui vogliamo ricordarlo, che potete ascoltare cliccando qui sotto, è un pezzo strumentale in cui Dennis libera la sua fantasia e maestria, con una serie di armonici, eseguiti sfiorando le corde, ed arpeggi fingerpicking. Si tratta di un intermezzo strumentale inserito nel disco "Polaroid di un tuffo" del 1998, che precede il successo del disco con l'etichetta francese, realizzato l'anno dopo. Una piccola rarità, difficile da dimenticare dopo averla ascoltata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ricordo di Dennis Pisetta: le delicate note di "Mira" nel disco del 1998

TrentoToday è in caricamento