Sicurezza, il sindaco: "Livello di guardia pericoloso in piazza Dante"

Andreatta: "Ora, senza indugi, vanno rese operative le decisioni assunte dal Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza e messe in atto da subito tutte le misure necessarie"

"La rapina avvenuta ieri mattina in piazza Dante è la conferma che il livello di insicurezza in quella zona ha raggiunto un livello di guardia pericoloso. E' la conferma che le nostre richieste all'ultimo Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza sono state dettate da una situazione oggettiva a cui né io né i cittadini di Trento ci vogliamo in alcun modo assuefare. E' la conferma che la vigilanza va rafforzata, resa più incisiva e visibile, perché non è tollerabile che in un parco cittadino si possa essere rapinati in pieno giorno".

Così il sindaco Alessandro Andreatta commenta il grave episodio avvenuto ieri nei giardini del parco di fronte alla stazione, dove un uomo è stato aggredito con lo spray al peperoncino e poi rapinato dei soldi appena prelevati al bancomat per pagare l'affitto. "Alla vittima di questa aggressione va tutta la mia solidarietà, anche se capisco che a questo punto le parole non bastano". Prosegue il sindaco: "Ora, senza indugi, vanno rese operative le decisioni assunte dal Comitato per l'ordine pubblico e la sicurezza e messe in atto da subito tutte le misure necessarie a fare in modo che a Trento non ci siano zone franche in cui i criminali agiscono indisturbati e i cittadini onesti si sentono minacciati e insicuri". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, il sindaco ricorda che tra poche settimane ci sarà il trasloco della biblioteca giovanile, attualmente in via Roma, nella palazzina Liberty: "Questo farà sì che il parco sia più animato. Il via vai dei frequentatori della biblioteca e del bar porterà vita, persone, iniziative in una zona che oggi è un cantiere deserto. Ma, se vogliamo invertire la tendenza, se vogliamo davvero cambiare la situazione, la riqualificazione di quella bella palazzina, su cui tanto ha investito il Comune, deve essere accompagnata dal presidio quotidiano delle forze dell'ordine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Elezioni comunali a Trento: ecco i più (e i meno) votati

  • Neonato morto a 30 ore dalla nascita: dramma all'ospedale di Rovereto

  • Freddo intenso, anche 10° sotto la media: il riscaldamento si può già accendere

  • Elezioni comunali, ecco il voto nelle circoscrizioni

  • Galleria di Martignano: testa-coda sull'asfalto bagnato poi si schianta contro il guard rail

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento