menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Degrado alla Portela, il sindaco Andreatta: "Nessuna sottovalutazione"

Nel frattempo la Lega Nord sfodera uno dei suoi vecchi cavalli di battaglia: le ronde. Il partito chiede la rimozione delle panchine di piazza della Portela e più controlli nella zona di Santa Maria Maggiore

"Nessuna sottovalutazione né disinteresse per la zona di piazza della Portela, ma massima attenzione per quest'area della città, su cui in questi mesi si sono intensificati i controlli della polizia locale. Quanto accaduto nei giorni scorsi è un episodio che l'Amministrazione comunale stigmatizza e su cui di concerto con la Questura intende intervenire". Questo il commento del Comune ai nuovi episodi verificatisi nella zona, ultimo in ordine di tempo l'aggressione al titolare della piadineria all'angolo della piazza, aggredito da alcune persone solo perché aveva chiesto di moderare il tono della voce. Il sindaco Alessandro Andreatta ha avuto un lungo colloquio con il questore Giorgio Iacobone in merito, durante il quale si è concordata l'opportunità di incrementare ulteriormente i controlli. "La zona di piazza della Portela è oggetto di costante monitoraggio da parte delle forze dell'ordine. Purtroppo quest'attenzione, che non verrà certo meno, ma sarà rafforzata, non sempre basta a scongiurare episodi come quelli segnalati negli ultimi giorni", continua la nota.

"Evitando azioni singole che rischiano di sortire pericolosi effetti negativi, ogni episodio o situazione di degrado deve essere prontamente denunciato alle forze dell'ordine, per facilitare il loro tempestivo intervento. In tal senso è prezioso il contributo che ogni cittadino può dare, chiamando tutte le volte che lo ritiene opportuno il comando della polizia municipale, polizia e carabinieri. Da diverso tempo ormai la zona compresa tra piazza Dante, piazza Leonardo da Vinci e piazza della Portela, è presidiata dagli agenti della polizia locale. L'intera area è monitorata costantemente da due vigili che girano in coppia, per meglio pattugliare a piedi le zone frequentate dai personaggi che possono creare insicurezza. Da marzo scorso, inoltre, è stata istituita una postazione fissa della polizia locale presso la palazzina ex Apt in piazza Dante e l'area è oggetto di regolari controlli anche da parte delle altre forze dell'ordine. Un'azione trasversale che, unita anche alle iniziative di animazione sociale organizzate dal Comune, ha fatto registrare un miglioramento generale della situazione della piazza e ha permesso di concentrare ulteriormente l'attenzione degli agenti su altri siti sensibili del centro storico, come appunto piazza Portela, piazza Leonardo da Vinci e piazza Santa Maria. Per quanto riguarda piazza della Portela l'area è oggetto del pattugliamento specifico da parte degli agenti di polizia locale del rione, che diviene più cadenzato nelle ore pomeridiane, dove maggiore è la concentrazione dei senza fissa dimora e nullafacenti".

Nel frattempo la Lega Nord sfodera uno dei suoi vecchi cavalli di battaglia: le ronde. Il partito chiede la rimozione delle panchine di piazza della Portela e più controlli nella zona di Santa Maria Maggiore. "Se non accadrà -aggiungono - siamo pronti a rilanciare le ronde di volontari, anche se non ci piace chiamarle così". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La pillola contro il Covid: arriva il vaccino senza puntura

Ultime di Oggi
  • Economia

    Pensioni, cosa succederà dopo Quota 100

  • Attualità

    La pillola contro il Covid: arriva il vaccino senza puntura

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento