rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca San Giuseppe / Via Fratelli Bronzetti

Azzardo: ddl approvato in quarta commissione, contributi solo ai locali slot-free

Approvato all'unanimità dalla commissione competente il testo unificato dei consiglieri Plotegher e Viola in cui si prevede l'esclusione dai contributi provinciali per i locali che installano dispositivi di gioco. Ciò comporterà sicuramente minori entrate erariali

Prosegue l'iter del disegno di legge per il contrasto al gioco d'azzardo, nato dall'unificazione delle proposte di Violetta Plotegher e Walter Viola. Il principio al quale si ispira il documento è che l'entrata economica proveniente dal gioco d'azzardo costituisca un impoverimento umano, oltre che, aggiungiamo noi, una spesa per lo stesso ente pubblico costretto poi ad investire risorse per aiutare i giocatori patologici a vincere la dipendenza. Il ddl prevede di escludere i locali che installano dispositivi di gioco dagli aiuti previsti dalle leggi provinciali alle attività economiche, pena la revoca del contributo. Ogni due anni la commissione competente dovrà stilare un rapporto sull'attuazione della legge. Il testo unificato è stato approvato all'unanimità. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azzardo: ddl approvato in quarta commissione, contributi solo ai locali slot-free

TrentoToday è in caricamento