Nuovo studio sull'epidemia: ecco quando potrebbe esserci la data "decessi zero" in Trentino

Dopo lo studio dell'Istituto Einaudi, che vedeva il Trentino come prima regione italiana a "liberarsi" da contagio, uno studio americano ipotizza la data con numero di vittime zero

Nuova proiezione dei dati sulla diffusione del coronavirus per ipotizzare la data "decessi zero" in Italia e nelle singole regioni. Per il Trentino la data è quella del 15 aprile. Dopo lo studio dell'Einaudi Institute for Economics and Finance di Roma, che prevedeva la data del "contagio zero" per il Trentino al 6 aprile (smentito dai fatti: i nuovi contagi oggi sono 125), la nuova proiezione arriva dall'Institute for Health Metrics and Evaluation dell'Università di Washington.

L'istituto americano, che fornisce i dati ufficiali sulla situazione in Europa alla Casa Bianca, ha stimato la data in cui i decessi saranno ridotti a zero nelle varie regioni italiane. Il trentino, secondo questa ipotetica "classifica", sarebbe la terza regione italiana a vedere lo zero sul numero quotidiano delle vittime: al primo posto c'è infatti l'Umbria, seguita dalla Toscana. Secondo i dati dello studio statunitense, che si proietta fino al 4 agosto 2020, i decessi registrati nel nostro Paese saranno 20.300. 

"Senza restrizioni ci sarà un cambiamento in peggio"

Due precisazioni sono d'obbligo: la prima, che può sembrare banale, è che per quanto autorevole sia la fonte si tratta comunque di una proiezione, quindi di uno scenario ipotetico. La seconda, meno scontata, è che la stessa proiezione si basa su una condizione: che le restrizioni attualmente in vigore in Italia restino tali almeno fino alla data dell'ultimo decesso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' evidente senza ombra di dubbio che le misure di distanziamento sociale attuate e mantenute correttamente possono controllare l'epidemia e contribuire a ridurre il numero dei decessi", sostiene Christopher Murray direttore dell'Ihme, avvertendo però che "la tendenza cambierà, e drammaticamente in peggio, se si sceglierà di allentare le misure". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Rovereto, Valduga va al ballottaggio con Zambelli

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento