Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca piazza Duomo

Daniza un anno dopo, gli animalisti tornano in piazza

Domani dalle 10 alle 17:30 una giornata di commemorazione per mamma orsa, morta un anno fa dopo un tentativo di sedazione. Aderiscono all'iniziativa LAC Trentino Alto Adige/Südtirol, Flama d'Anaunia, Enpa, Guardie per l'Ambiente Trentino AltoAdige, Oipa Trento e il Comitato per l'orso Trentino AltoAdige/Südtirol

Ad un anno dalla morte dell'Orsa Daniza gli animalisti della regione annunciano un'intera giornata di mobilitazione. Sabato 12 settembre dalle 10:30 alle 17 in piazza Duomo una commemorazione per il plantigrado ucciso e per chiedere la sospensione del progetto Life Ursus. Aderiscono all'iniziativa LAC Trentino Alto Adige/Südtirol,  Flama d'Anaunia, ENPA, Guardie per l'Ambiente Trentino AltoAdige, OIPA Trento e il Comitato per l'orso Trentino AltoAdige/Südtirol.
"Mamma orsa, Daniza - si legge nel comunicato-  aveva solo difeso i figli, come avrebbe fatto ogni mamma di qualunque specie, ma per questo è stata perseguitata fino alla morte. Il giorno 11 settembre 2014, durante la notte, le operazioni di cattura di mamma orsa, hanno subito una improvvisa e inspiegabile accelerazione ed è stato impartito l’ordine di tele sedazione. Mamma Daniza è stata uccisa così, con una dose di sedativo somministrata tanto maldestramente da far insorgere moltissimi dubbi sul vero scopo della sedazione e scatenare le proteste di chi è veramente esperto in materia. Sabato 12 settembre 2015, dalle ore 10,30 alle ore 17,00, in piazza Duomo a Trento, ci raccoglieremo per commemorare mamma Daniza, a un anno dall’uccisione. Non urleremo insulti a politici, pubblici funzionari e pubblici amministratori, responsabili della morte di mamma orsa. Il loro comportamento appare talmente sciagurato da non meritare considerazione alcuna, neanche quella di un insulto. Ci raccoglieremo per commemorare Daniza e ricordare tutte le altre vittime della malvagità umana che questa tragica data ci ricorda.Condivideremo pensieri e poesie. Leggeremo brani di scritti sugli orsi, gli altri selvatici e contro la caccia. Staremo anche in silenzio, ma vogliamo che sia chiaro il messaggio: la gestione degli orsi deve essere affidata a un organismo indipendente composto da tecnici e scienziati competenti e capaci, insieme a rappresentanti delle associazioni animaliste e ambientaliste.La Provincia Autonoma di Trento ha avuto tempo per dimostrare di lavorare per ambiente, fauna selvatica e orsi fin dal 1999 ma ha fallito!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniza un anno dopo, gli animalisti tornano in piazza

TrentoToday è in caricamento