Escursionista disperso, quarto giorno di ricerche sul Pasubio

Imponente dispiegamento di forze per cercare il 42enne Daniele Mazzari, ricerche ancora senza esito

Quarto giorno di ricerche sul Monte Pasubio dove il 42enne Daniele Mezzari è scomparso sabato scorso, senza lasciare tracce. Ancora senza esito le operazioni condotte con un imponente dispiegamento di forze dalle sezioni di Soccorso Alpino della zona, con Vigili del Fuoco ed elisoccorso veronese e trentino. 

Dal campo base al Rifugio Balasso, dove il quarantaduenne di Montecchio Maggiore ha lasciato parcheggiata la propria auto, continuano a muoversi i gruppi in perlustrazione. "Fino ad ora alcune squadre hanno rifatto la zona del Monte Cornetto, approfondendo la salita e la parte bassa boscosa del Vaio Stretto, altre hanno ripassato i punti segnalati il primo giorno dalle unità cinofile molecolari, due unità cinofile stanno setacciando la fascia basale della Val Canale, mentre gruppi di soccorritori hanno visionato la zona di Malga Baffelan e il sentiero tra Campogrosso e Camposilvano. Tre i droni in azione: uno sui canali del Cornetto, due lungo quelli sotto la Strada degli eroi. Al momento l'elicottero di Trento sta sorvolando il Pasubio" comunicano i soccorritori. Ancora nessuna traccia dell'escursionista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento