rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Via Gian Domenico Romagnosi

Continua la caccia all'orsa: i due piccoli se la dovranno cavare da soli

Dopo due tentativi andati a vuoto proseguono le operazioni per la cattura dell'orsa che ha aggredito un uomo a Pinzolo. I cuccioli di 8 mesi, che per ora seguono la madre, sono stati giudicati in grado di cavarsela da soli. Un radiocollare potrebbe servire a monitorare la loro crescita

Se Daniza verrà catturata i due orsetti dovranno cavarsela da soli. sono in grado di farlo secondo i tecnici del Servizio Forste e Fauna della Provincia di Trento che ha disposto la cattura della madre, esemplare femmina di 18 anni che ha aggredito un uomo nei giorni scorsi a Pinzolo. I tentativi finora messi in atto per catturare l'animale durante la notte sono andati a vuoto ma le operazioni continuano.

Il metodo usato è quello di predisporre delle trappole a tubo con esche di carne e di pesce; una cattura tramite siringa anestetizzante metterebbe a repentaglio la sicurezza del personale, riferiscono i tecnici, che, in caso di pericolo evidente, potrebbe anche sparare per uccidere come prevede la recente modifica alla normativa in materia.

L'ordinanza non prevede la cattura dei piccoli, che potrebbero però essere catturati momentaneamente per essere a loro volta dotati di mircochip o, come la madre, di radiocollare. Un accorgimento che servirebbe a garantire un monitoraggio costante dei loro spostamenti e permetterebbe di verificare la loro alimentazione e la loro crescita (come ha richiesto il WWF intervenendo nel dibattito con un comunicato ufficiale). Per ora girano nei boschi della Val Rendena insieme alla madre. E' stata proprio la presenza dei due cuccioli di 8 mesi la causa scatenante dell'aggressione e contemporaneamente della reazione di chi pensa che l'orsa abbia agito seguendo un giusto istinto. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua la caccia all'orsa: i due piccoli se la dovranno cavare da soli

TrentoToday è in caricamento