rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Crollo / Vallelaghi / Frazione Ranzo

Paura nella notte: grossi massi precipitano sulla strada

Si lavora senza sosta per riaprire il tratto quanto prima

Sono stati momenti di spavento quelli vissuti nella notte tra venerdì 5 e sabato 6 maggio quando al chilometro 5 della SP 18 a Ranzo, a valle dell’abitato, si è verificato un violento crollo di roccia che si è riversato sulla strada. A dare l’allarme è stato un automobilista che si è trovato davanti il cumulo di roccia crollato poco prima.

Ad intervenire sul posto sono stati i vigili del fuoco di Vezzano e il Servizio geologico della Provincia. Tanta paura, sì, ma fortunatamente nessuno è rimasto ferito dalla franata di questi massi sul tratto stradale ritagliato nella roccia che, peraltro, consente anche una visuale panoramica su tutto l’ambiente circostante.

Che cos’è successo nelle ultime ore? Si è prima di tutto incominciato con il disgaggio da parte dei rocciatori, poi hanno preso il via le verifiche tecniche per valutare lo stato attuale del tracciato e la sua sicurezza. La Provincia ha anche fatto sapere che verrà ripristinato il tratto di barriera paramassi, ovviamente uscito distrutto dopo il crollo.

Dallo spavento ai disagi: infatti, appena appreso del crollo, le autorità hanno provveduto a chiudere la strada provinciale. La strada al momento risulta ancora off limits, ma l’obiettivo è quello di riaprirla entro la serata odierna, domenica 7 maggio, per fare il modo che già da domani mattina riprenda la normale circolazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura nella notte: grossi massi precipitano sulla strada

TrentoToday è in caricamento