menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Btd Primiero, per il crac chiesti 7 milioni di danni

I commissari liquidatori hanno avviato un'azione di responsabilità nei confronti degli ex amministratori della cooperativa edile compreso la Federazione della Cooperazione e il presidente del Sait Dalpalù. La richiesta di danni ammonta a 7 milioni di euro

21 milioni di euro di buco. E' il lascito del crac Btd Servizi Primiero. I commissari liquidatori hanno avviato un’azione di responsabilità nei confronti degli ex amministratori della cooperativa edile e della Federazione della Cooperazione, quest’ultima per la sua funzione di vigilanza e controllo legale dei conti. La richiesta danni è di 7milioni di euro.

Il fallimento della cooperativa edile aveva portato alla liquidazione coatta amministrativa nel 2015, lasciando senza lavoro 50 addetti, tra impiegati, operai e soci, lasciando debiti per 21 milioni di euro.

Il presidente di Federcoop Mauro Fezzi si dichiara sereno: “La Divisione Vigilanza – fa sapere in una nota - ha operato con indipendenza e terzietà; l’azione è stata tempestiva ed ha permesso di segnalare le irregolarità che hanno in seguito portato alla liquidazione coatta amministrativa della coop del Primiero”

Il consiglio di amministrazione della Federazione, intanto, ha esaminato l’atto di citazione per danni: nei prossimi giorni verranno effettuati ulteriori approfondimenti tecnici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Cosa cambia dal 26 aprile

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Viadotto dei Crozi, nuova viabilità di cantiere dal primo maggio

  • Attualità

    Coronavirus, le regole del week end

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento