Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, il bollettino in Trentino del 6 agosto: 22 nuovi contagi

Nel report pubblicato venerdì ancora alto il numero dei guariti, ben 54. Non ci sono vittime, azzerati anche i ricoveri in rianimazione

Nessun decesso per Covid nell’ultima giornata in Trentino: lo riporta il bollettino di venerdì 6 agosto 2021 dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Sono 22 i nuovi casi di contagio registrati, di cui 9 al molecolare e 13 all’antigenico, a fronte di 527 tamponi molecolari e ben 2.147 tamponi rapidi antigenici effettuati. I molecolari poi confermano 5 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Dodici i pazienti ricoverati, nessuno in rianimazione. Si conta pertanto un nuovo ricovero. Ancora un balzo in avanti per i guariti, +54, per un totale che arriva a 44.843 da inizio pandemia. 

Dei nuovi positivi, uno ha tra i 6 e i 10 anni e 4 sono nella fascia 14-19 anni. Altri 2 casi riguardano la fascia 60-69 anni e ulteriori 2 casi quella dagli 80 anni in su.

Continuano le vaccinazioni: questa mattina risultavano somministrate 593.430 dosi di vaccino anti-Covid (di cui 253.166 seconde dosi). A cittadini over 80 sono state somministrate 67.017 dosi, ai cittadini tra i 70-79 anni 89.644 dosi e tra i 60-69 anni 104.750 dosi.

Green pass obbligatorio: le indicazioni 

Controlli all'ingresso tramite l'app “VerificaC19”, niente certificazione per chi va nei Lidi estivi mentre in caso di corsi e allenamenti sono le società sportive a verificare. Sempre esenti i bambini fino a dodici anni. A partire dal 6 agosto anche il Comune di Trento ha previsto una serie di misure che saranno adottate nelle sale aperte al pubblico, nelle biblioteche e negli impianti sportivi, in applicazione delle recenti norme emanate per fronteggiare la pandemia e per garantire la sicurezza delle attività sociali ed economiche.

Vaccinati e non vaccinati

Il coronavirus è entrato prepotentemente nella quotidianità nel 2020. Decreti legge, restrizioni e campagna vaccinale sono forse le tematiche più discusse da quando la vita di tutti è stata stravolta da questo virus. Da quando sono arrivati i vaccini, uno dei dibattiti più accesi è quello che vede no-vax contro pro-vax. Tante le domande sul tavolo, come sull'efficacia dei vaccini, o il numero di decessi e ricoveri di persone non vaccinate. Iniziano però ad arrivare le prime risposte, grazie ai dati raccolti dall'Istituto superiore di Sanità. Secondo i numeri dell'Iss, la vaccinazione completa ha un efficacia contro il decesso del 96%, oltre a prevenire l'ospedalizzazione. Inoltre, nell'ultimo mese  circa il 70% dei decessi e dei ricoveri in rianimazione causati dal coronavirus riguardavano persone a cui non era stato somministrato il siero anti-covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino in Trentino del 6 agosto: 22 nuovi contagi

TrentoToday è in caricamento