rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Bollettino coronavirus: i dati del 4 dicembre

I dati vengono elaborati ogni giorno dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari

Zero decessi e 200 nuovi casi positivi al coronavirus sono stati registrati in Trentino, nel bollettino sulla diffusione del contagio di sabato 4 dicembre. Sono 84 i casi positivi al molecolare (su 1.105 test effettuati) e 116 all’antigenico (su 9.565 test effettuati). I molecolari poi confermano 111 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi.

Stabili i ricoveri in ospedale, con 58 persone ricoverate, di cui 8 in rianimazione. Nella giornata di venerdì sono stati registrati 9 nuovi ingressi e 11 dimissioni. I vaccini somministrati raggiungono quota 860.958, di cui 378.851 seconde dosi e 61.053 terze dosi. Fino all'8 dicembre sono aperti i centri vaccinali sul territorio dalle 6 alle 24, mentre dalle 14 è possibile vaccinarsi senza prenotazione a Lavis.

Tra i nuovi casi positivi 64 riguardano bambini e ragazzi tra zero e 18 anni (4 tra 0-2 anni; 5 tra 3-5 anni; 25 tra 6-10 anni; 15 tra 11-13 anni; 15 tra 14-18 anni). Venerdì le classi in quarantena erano 25. Nelle fasce di età più adulte si registrano 103 nuovi casi per gli under 60 e 33 fra gli over 60, di cui 6 casi tra gli over 80.

Tra i vaccinati con almeno una dose si attestano 171.603 somministrazioni di persone tra 20-49 anni, 76.058 per la fascia 50-59 anni e 61.937 per quella 60-69 anni. I guariti da inizio pandemia sono 49.503, con un +101 registrato per sabato. I nuovi casi attivi sono 96, su un totale di 1.944.

Un Super Green pass per le vacanze di Natale

Dal 6 dicembre verrà adottato il Super green pass. L'approvazione del Consiglio dei ministri è arrivata all'unanimità nel pomeriggio di mercoledì 24 novembre: via libera dunque alla nuova certificazione, che di fatto vieta l'accesso alle attività ludiche e ricreative ai non vaccinati. Il nuovo green pass infatti, sarà ottenibile solo dopo la vaccinazione o la guarigione dal Covid, mentre la certificazione tramite tampone resterà solo per andare a lavoro o per i servizi essenziali. Per la recrudescenza dei contagi da Covid-19 in concomitanza con le festività di Natale l'indirizzo del Governo è infatti stato quello di restringere gli ambiti per i quali sono ritenuti validi i green pass connessi a test rapidi e tamponi molecolari. Il ministro della Salute Speranza ha inoltre annunciato che dal primo dicembre sarà possibile per tutti accedere alla terza dose di vaccino (dopo 5 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino coronavirus: i dati del 4 dicembre

TrentoToday è in caricamento