rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Bollettino coronavirus: altre due vittime in Trentino

I dati vengono elaborati dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari ogni giorno

Ci sono altre due vittime per Covid nel bollettino diramato dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari nel pomeriggio di giovedì 2 dicembre. Secondo quanto riferisce l'Apss, si tratta di una donna e un uomo, entrambi over 70, non vaccinati. I due sono morti in ospedale.

Nell'aggiornamento di giovedì si segnalano anche 189 nuovi casi, di cui 69 intercettati dal molecolare (su 799 test effettuati) e 120 dall’antigenico (su 10.620 test effettuati). I molecolari inoltre confermano 79 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Sul fronte ospedaliero si registra un aumento dei pazienti ricoverati, che salgono a 53, due in più rispetto all'ultimo aggiornamento, con 7 persone in rianimazione, una in più di mercoledì.

Tra i nuovi positivi, le fasce più interessate dai contagi nelle ultime 24 ore sono quelle 19-39 anni (44 casi) e 40-59 anni (61 casi). Non va però sottovalutato il contagio nella fascia 60-69 anni (24 casi) e per i 70-79enni (15) e gli over 80 (5), che sono le fasce considerate più a rischio per le possibili conseguenze dell’infezione. Le classi in quarantena sono 21.

Sul fronte delle vaccinazioni si è arrivati giovedì mattina a 847.452 dosi somministrate, di cui 377.589 sono seconde dosi e 49.461 terze dosi. Il totale dei guariti sale di 125 unità arrivando a 49.282 da inizio pandemia. Nel bollettino l'Azienda sanitaria rinnova con forza l'appello all'adesione alla maratona vaccinale che partirà sabato 4 dicembre: alle 12 di giovedì, risultavano poco meno di 41mila le prenotazioni effettuate.

Un Super Green pass per le vacanze di Natale

Dal 6 dicembre verrà adottato il Super green pass. L'approvazione del Consiglio dei ministri è arrivata all'unanimità nel pomeriggio di mercoledì 24 novembre: via libera dunque alla nuova certificazione, che di fatto vieta l'accesso alle attività ludiche e ricreative ai non vaccinati. Il nuovo green pass infatti, sarà ottenibile solo dopo la vaccinazione o la guarigione dal Covid, mentre la certificazione tramite tampone resterà solo per andare a lavoro o per i servizi essenziali. Per la recrudescenza dei contagi da Covid-19 in concomitanza con le festività di Natale l'indirizzo del Governo è infatti stato quello di restringere gli ambiti per i quali sono ritenuti validi i green pass connessi a test rapidi e tamponi molecolari. Il ministro della Salute Speranza ha inoltre annunciato che dal primo dicembre sarà possibile per tutti accedere alla terza dose di vaccino (dopo 5 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario).

La maratona vaccinale

Sono numerosi e diffusi su tutto il territorio trentino i centri vaccinali dove si potrà fare la vaccinazione anti Covid-19 in occasione della maratona vaccinale dal 4 all’8 dicembre (sia dose «booster», sia prima dose). Grazie al supporto delle Rsa e della Cooperazione Trentina saranno allestiti nuovi centri a Borgo Chiese (Condino), Brentonico, Folgaria, Ledro, Pieve di Bono, Storo e Trento. I nuovi centri si aggiungono ai dodici tradizionali dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, ai sette ospedali (centri prelievi) e al nuovo hub vaccinale in allestimento a Lavis. I centri vaccinali saranno aperti in via eccezionale dalle 6 alle 24 con l’obiettivo di arrivare a immunizzare oltre 100mila trentini. Alle 18 di oggi sono state 36mila le terze dosi prenotate, a cui si aggiungono 1800 prime dosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino coronavirus: altre due vittime in Trentino

TrentoToday è in caricamento