rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Bollettino coronavirus: i dati dell'11 dicembre

I dati vengono elaborati ogni giorno dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari

Ci sono due nuove vittime a causa del covid in Trentino: si tratta di un uomo di 39 anni con gravi comorbidità, non vaccinato, morto in ospedale, e di un altro uomo over 80, con patologie e vaccinato. Il bollettino aggiornato dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari nel pomeriggio di sabato 11 dicembre segnala un numero stabile nelle ospedalizzazioni: le persone ricoverate restano 95 - frutto di 14 ricoveri e 13 dimissioni – delle quali 16 in terapia intensiva, livello identico a 24 ore prima.

I nuovi casi rilevati sono 262, dei quali 96 casi risultati positivi al molecolare (su 1.013 test effettuati) e 166 all’antigenico (su 7.069 test effettuati). I molecolari poi confermano 72 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. 
Complessivamente sono 2.324 i casi attivi attualmente nella nostra provincia (+138). 

Le vaccinazioni somministrate sabato mattina risultavano 937.246, di cui 383.866 seconde dosi e 127.674 terze dosi.Tra chi ha ricevuto almeno una dose pari a 445.208 persone, la fascia di età con il maggior numero di vaccinati è quella tra i 20 e i 49 anni con 174.526 persone, seguiti dai 50-59enni con 77.440. Nella fascia 12-19 anni se ne registrano 37.514.

Per quanto riguarda i nuovi casi, la fascia d’età con il numero più alto è quella tra i 40 e i 59 anni con 93 casi, seguita dai 19-39enni con 57 casi. Per quanto riguarda la fascia 0-18 anni, si registrano 0 casi tra 0 e 2 anni, 5 casi tra 3 e 5 anni, 24 casi tra 6 e 10 anni, 9 casi tra 11 e 13 anni, 15 casi tra 14 e 18 anni. Le classi in quarantena sono 31. I nuovi guariti sono 113 e portano il totale da inizio pandemia a 50.485.

Visite limitate negli ospedali

Considerata l'attuale situazione epidemiologica e il repentino aumento dei ricoveri Covid, che sta mettendo in grave difficoltà le strutture ospedaliere del Trentino, l’Azienda provinciale per i servizi sanitari ha annunciato che verranno limitati gli accessi ai visitatori dei pazienti ricoverati. Saranno ammesse le sole visite ritenute necessarie dai direttori delle singole Unità operative, nel numero massimo di 1 visitatore per paziente, che dovrà essere munito di green pass rafforzato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino coronavirus: i dati dell'11 dicembre

TrentoToday è in caricamento