rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Bollettino coronavirus: i dati del 31 dicembre

I dati vengono elaborati ogni giorno dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari

L'ultimo giorno del 2021 fa segnare un nuovo record per i casi positivi al covid in Trentino: sono 1307 i contagi registrati nel bollettino diramato dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari nel pomeriggio di venerdì 31 dicembre. Un altro dato importante però è quello delle vaccinazioni, che superano il milione di somministrazioni. Non ci sono vittime.

Per quanto riguarda i nuovi positivi, si tratta di 205 casi positivi al molecolare (su 1.818 test effettuati) e 1.102 all’antigenico (su 12.932 test effettuati). I molecolari poi confermano 780 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. I pazienti ricoverati sono 124, di cui 19 in rianimazione. Nella giornata di ieri sono giovedì registrati 14 nuovi ricoveri e 11 dimissioni.

La fascia di età con maggiori nuovi casi è quella degli adulti tra 19 e 59 anni: sono infatti 886 le positività riscontrate, cui seguono i bambini e i ragazzi, per 271 nuovi positivi. Tra 0-2 anni si registrano 16 casi; tra 3-5 anni 23 casi; tra 6-10 anni 61 casi; tra 11-13 anni 47 casi; tra 14-18 anni 124 casi. Le classi attualmente in quarantena dall'ultimo tracciamento risultano 56. Per quanto riguarda gli adulti di 60 e oltre anni, fino all'età più anziana, si attestano 150 nuovi casi positivi.

I casi attivi in Trentino sono 7.200, di cui 7.076 in isolamento domiciliare. I nuovi guariti sono invece 248, per un totale di 54.268 da inizio pandemia.

Come anticipato, le vaccinazioni superano il milione: 1.000.156 le dosi, di cui 392.885 seconde dosi e 174.640 terze dosi.

Nuove regole

Green pass valido 6 mesi da febbraio

Il Decreto Natale (numero 221), in cui lo stato d'emergenza viene prorogato fino al 31 marzo 2022, con l'articolo 3 riduce la durata del green pass "a decorrere dal primo febbraio 2022". Il certificato verde sarà valido 6 mesi e non 9, come accade attualmente.

Mascherine all'aperto anche in zona bianca

Scatta l'obbligo di mascherina all'aperto anche in zona bianca. Secondo l'articolo 4, "fino al 31 gennaio 2022" è previsto "l'obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche nei luoghi all'aperto" e "anche in zona bianca". Finora, l'obbligo di mascherine all'aperto era legato alla zona gialla o in caso di assembramenti o in aree indicate da specifiche ordinanze a livello locale.

Mascherina Ffp2: dove è obbligatoria

Con l'articolo 4, il decreto Natale introduce l'obbligo della Ffp2 sui mezzi pubblici, nei teatri, cinema, locali all'aperto, stadi. E questo fino al termine dello stato di emergenza, che al momento è fissato al 31 marzo.

"Per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all'aperto nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, nonché per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all'aperto, è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2", prevede il resto. Niente popcorn e bibite al cinema, visto che "è vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso". La mascherina Ffp2 va indossata anche su autobus e metro: l'obbligo si applica "anche per l'accesso e l'utilizzo dei mezzi di trasporto" pubblico.

Dove serve il super green pass

L'articolo 5 definisce l'estensione dell'uso del Green pass rafforzato - il certificato rilasciato a vaccinati o guariti - fino alla cessazione dello stato di emergenza per il consumo anche al banco in bar e ristoranti.

Il decreto prevede anche l'estensione dell’obbligo di Super Green pass chiuso per piscine, palestre e sport di squadra, ma anche per musei e mostre. Super Green Pass al chiuso per i centri benessere, centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche), parchi tematici e di divertimento, per centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia) al chiuso e per sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Discoteche chiuse fino a l 31 gennaio 2021

Niente feste di Capodanno in piazza. "Fino al 31 gennaio 2022, sono vietati le feste, comunque denominate, gli eventi a queste assimilati e i concerti che implichino assembramenti in spazi aperti", prevede l'articolo 6.

Fino alla fine di gennaio, chiusura delle discoteche: "Sono sospese le attivita' che si svolgono in sale da ballo, discoteche e locali assimilati".

Nuove regole per le Rsa

È possibile entrare per far visita alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice solo ai soggetti muniti di Green Pass rafforzato e tampone negativo oppure vaccinazione con terza dose.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino coronavirus: i dati del 31 dicembre

TrentoToday è in caricamento