rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Bollettino coronavirus: +938 nuovi casi e 1 decesso

I dati vengono elaborati ogni giorno dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari

Un altro bollettino covid con dati molto alti, in Trentino. Secondo l'aggiornamento quotidiano di Apss di mercoeldì 29 dicembre, sono stati registrati 938 nuovi contagi e un decesso, scende invece il numero dei ricoverati in rianimazione. 

Nel dettaglio, i nuovi contagi sono: 201 al molecolare e 737 all’antigenico. Stabile la situazione dei ricoveri ospedalieri, con un leggero miglioramento delle terapie intensive (attualmente 21 pazienti, 2 in meno rispetto a ieri): da specificare che martedì ci sono stati 10 nuovi ingressi in ospedale, ma anche 10 dimissioni. L’elenco dei decessi purtroppo deve registrare una nuova vittima: un ultra ottantenne, ospite di una casa di riposo, non vaccinato, affetto da patologie pregresse.

La maggior parte dei nuovi contagiati non presenta sintomi: si tratta di 521 casi su 938. Altri 411 sono pauci sintomatici. 6 persone infine sono ricoverate in media intensità. Come accade da diversi giorni, la fascia dove si concentrano di più i nuovi positivi è quella fra i 19 ed i 39 anni (400 casi ieri), seguita da quella fra i 40 ed i 59 anni (272 casi). I tamponi molecolari martedì hanno confermato anche 436 positività intercettate nei giorni precedenti dai test rapidi.
Ci sono poi 268 nuovi guariti che portano il totale a 53.764.

La campagna vaccinale intanto prosegue e mercoledì mattina ha raggiunto quota 990.467 somministrazioni, cifra che comprende 391.251 seconde dosi e 167.329 terze dosi. L’appello a prenotare al CUP viene rilanciato ancora e senza sosta dalle autorità sanitarie che fanno leva sul senso di responsabilità di ogni singolo cittadino.

Nuove regole 

Green pass valido 6 mesi da febbraio

Il Decreto Natale (numero 221), in cui lo stato d'emergenza viene prorogato fino al 31 marzo 2022, con l'articolo 3 riduce la durata del green pass "a decorrere dal primo febbraio 2022". Il certificato verde sarà valido 6 mesi e non 9, come accade attualmente.

Mascherine all'aperto anche in zona bianca

Scatta l'obbligo di mascherina all'aperto anche in zona bianca. Da oggi, secondo l'articolo 4, "fino al 31 gennaio 2022" è previsto "l'obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche nei luoghi all'aperto" e "anche in zona bianca". Finora, l'obbligo di mascherine all'aperto era legato alla zona gialla o in caso di assembramenti o in aree indicate da specifiche ordinanze a livello locale.

Mascherina Ffp2: dove è obbligatoria

Con l'articolo 4, il decreto Natale introduce l'obbligo della Ffp2 sui mezzi pubblici, nei teatri, cinema, locali all'aperto, stadi. E questo fino al termine dello stato di emergenza, che al momento è fissato al 31 marzo.

"Per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso o all'aperto nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, nonché per gli eventi e le competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all'aperto, è fatto obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2", prevede il resto. Niente popcorn e bibite al cinema, visto che "è vietato il consumo di cibi e bevande al chiuso". La mascherina Ffp2 va indossata anche su autobus e metro: l'obbligo si applica "anche per l'accesso e l'utilizzo dei mezzi di trasporto" pubblico.

Dove serve il super green pass

L'articolo 5 definisce l'estensione dell'uso del Green pass rafforzato - il certificato rilasciato a vaccinati o guariti - fino alla cessazione dello stato di emergenza per il consumo anche al banco in bar e ristoranti.

Il decreto prevede anche l'estensione dell’obbligo di Super Green pass chiuso per piscine, palestre e sport di squadra, ma anche per musei e mostre. Super Green Pass al chiuso per i centri benessere, centri termali (salvo che per livelli essenziali di assistenza e attività riabilitative o terapeutiche), parchi tematici e di divertimento, per centri culturali, centri sociali e ricreativi (esclusi i centri educativi per l’infanzia) al chiuso e per sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò.

Discoteche chiuse fino a l 31 gennaio 2021

Niente feste di Capodanno in piazza. Da oggi "fino al 31 gennaio 2022, sono vietati le feste, comunque denominate, gli eventi a queste assimilati e i concerti che implichino assembramenti in spazi aperti", prevede l'articolo 6.

Fino alla fine di gennaio, chiusura delle discoteche: "Sono sospese le attivita' che si svolgono in sale da ballo, discoteche e locali assimilati".

Nuove regole per le Rsa

È possibile entrare per far visita alle strutture residenziali, socio-assistenziali, socio-sanitarie e hospice solo ai soggetti muniti di Green Pass rafforzato e tampone negativo oppure vaccinazione con terza dose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino coronavirus: +938 nuovi casi e 1 decesso

TrentoToday è in caricamento