rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Bollettino coronavirus: tre decessi e 188 nuovi casi

I dati vengono elaborati ogni giorno dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari

Tre decessi da Covid e 188 nuovi casi sono stati segnalati nel bollettino sull'andamento del contagio in Trentino, di mercoledì 1° dicembre. Le tre vittime, due donne e un uomo di età media 77 anni (uno sulla novantina, altri due di circa 70 anni), non erano vaccinate.

Anche il dato sui nuovi contagi fa riflettere: 188 nelle ultime 24 ore; dato che induce le autorità sanitarie a rilanciare con forza l’appello alla vaccinazione e soprattutto ad aderire alla campagna straordinaria in programma dal 4 all’8 dicembre prossimi quando, durante una non stop di 5 giorni (dalle 6 alle 24), "si punta a somministrare 100.000 dosi, con un invito particolare a chi lo fa la prima volta ma anche al terzo richiamo fondamentale per rafforzare le difese contro un virus che sta rialzando la testa".

Le prenotazioni crescono di ora in ora (quasi 35.000 secondo la rilevazione di questo pomeriggio) e l’invito ad approfittare della maratona è rivolto anche a chi ha già prenotato ma con appuntamenti che cadono oltre la metà di dicembre. Questo per costruire uno scudo collettivo più efficace ed in tempi più rapidi.

Nel dettaglio, ci sono 77 nuovi casi positivi al molecolare (su 984 test effettuati) e 111 all’antigenico (su 7.613 test effettuati). I molecolari confermano anche 66 positività intercettate nei giorni precedenti dai test rapidi. Da non sottovalutare che 46 dei nuovi contagi di mercoledì sono collocati nelle fasce 60-80 e più anni, quelle cioè considerate più a rischio di subire forti contraccolpi a seguito dell’infezione. I pazienti ricoverati in ospedale sono 51, di cui 6 in rianimazione. Nella giornata di martedì sono stati registrati 6 nuovi ricoveri ma anche 4 dimissioni. Le vaccinazioni ‘ordinarie’ intanto proseguono: mercoledì mattina le somministrazioni hanno raggiunto quota 843.595, di cui 377.177 seconde dosi e 46.406 terze dosi.

Trento, focolaio in uno studentato

Attivato il protocollo del focolaio, quindi della quarantena per poco meno di 200 studenti, ospiti dello studentato universitario Nest dei Solteri, a Trento, a fine novembre. Il direttore della struttura, Luca Nicolli, ha precisato che sono otto i positivi sul primo screening effettuato. I ragazzi stanno tutti bene e non presentano particolari sintomi. Lo studentato Covid ospita circa 190 persone, attualmente i ragazzi presenti in struttura sono 187 e "tutti hanno la doppia vaccinazione e sono asintomatici" a affermato il direttore. Martedì mattina sono arrivati i tecnici dell'Azienda sanitaria per fare i tamponi a tutti, le persone non presenti in struttura sono state avvisate e si sono messe in quarantena e si attendono i risultati finali. 

Un Super Green pass per le vacanze di Natale

Dal 6 dicembre verrà adottato il Super green pass. L'approvazione del Consiglio dei ministri è arrivata all'unanimità nel pomeriggio di mercoledì 24 novembre: via libera dunque alla nuova certificazione, che di fatto vieta l'accesso alle attività ludiche e ricreative ai non vaccinati. Il nuovo green pass infatti, sarà ottenibile solo dopo la vaccinazione o la guarigione dal Covid, mentre la certificazione tramite tampone resterà solo per andare a lavoro o per i servizi essenziali. Per la recrudescenza dei contagi da Covid-19 in concomitanza con le festività di Natale l'indirizzo del Governo è infatti stato quello di restringere gli ambiti per i quali sono ritenuti validi i green pass connessi a test rapidi e tamponi molecolari. Il ministro della Salute Speranza ha inoltre annunciato che dal primo dicembre sarà possibile per tutti accedere alla terza dose di vaccino (dopo 5 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino coronavirus: tre decessi e 188 nuovi casi

TrentoToday è in caricamento