Cronaca

Covid, anche in Trentino incidenza sopra quota 50

Superata la soglia della tracciabilità in 13 regioni. In tutta Italia cresce anche l'Rt

Anche il Trentino supera la soglia dei 50 casi Covid ogni 100mila abitanti. Nella Provincia autonoma di Trento il valore dell'incidenza è di 63. Nel monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità e del Ministero della salute, sono ben 13 le Regioni o Province autonome che nell'ultima settimana registrano un'incidenza sopra la soglia critica di allerta. Sopra i 50 casi infatti, diventa difficile riuscire a garantire la tracciabilità del virus nella popolazione.

I valori maggiori si registrano nella Provincia autonoma di Bolzano, con 189,1 casi per 100mila abitanti, e in Friuli Venezia Giulia dove il valore dell'incidenza ha raggiunto 139,6 casi per 100mila abitanti. I valori più bassi si registrano invece in Molise (11,1) e Sardegna (14,8).

Secondo quanto riporta Today citando i dati del monitoraggio settimanale della Cabina di regia, cresce anche l'indice Rt, ovvero il parametro che misura la trasmissibilità dell'infezione. Nel periodo 13 ottobre - 26 ottobre l'Rt medio, calcolato sui casi sintomatici Covid-19 è stato pari a 1,15 (range 0,93 - 1,28), in aumento rispetto alla settimana precedente e al di sopra della soglia epidemica. Dal report risulta stabile e sopra la soglia epidemica, l'indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero. 

"Si ritiene che le stime" dell'indice Rt relativo ai casi Covid-19 "siano poco sensibili al recente aumento del numero di tamponi effettuati - precisa l'Istituto superiore di Sanità -, poiché tali stime sono basate sui soli casi sintomatici e/o ospedalizzati". 

Tutte le regioni o province autonome risultano classificate a rischio moderato. Quindici riportano un'allerta di resilienza. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è al 4,0% in lieve risalita rispetto al 3,7% di una settimana fa, mentre il dato dei ricoverati nelle aree mediche è del 5,3% rispetto contro il 4,5% della settimana scorsa. L'aumento degli ospedalizzati dunque è davvero molto lieve.

Risale l'incidenza dei casi Covid

L'incidenza settimanale dei casi di Covid-19 a livello nazionale è in risalita: 53 per 100mila abitanti, nel periodo 29 ottobre - 4 novembre, rispetto ai 46 per 100.000 abitanti registrati la settimana precedente (22-28 ottobre). 

"L'incidenza settimanale a livello nazionale è in aumento per la seconda settimana consecutiva e al di sopra della soglia di 50 casi settimanali per 100.000 abitanti" si legge nel report. "La trasmissibilità stimata sui casi sintomatici è in aumento e sopra la soglia epidemica; la trasmissibilità stimata sui casi con ricovero ospedaliero è stabile e sopra la soglia epidemica. Questo andamento va monitorato con estrema attenzione e, se confermato, potrebbe preludere ad una recrudescenza epidemica".

Aumentano i casi non associati a catene di trasmissione

Un altro brutto segnale è il forte aumento del numero di casi non associati a catene di trasmissione (8.326 vs 6.264 della settimana precedente). La percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti è in aumento (35% vs 33% la scorsa settimana). È stabile invece la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (47% vs 47%). Diminuisce lievemente la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (18% vs 20%).

Fonte: Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, anche in Trentino incidenza sopra quota 50
TrentoToday è in caricamento