Cronaca Oltrefersina / Via al Desert

Protonerapia: con 500 pazienti si pareggiano costi e ricavi

Un investimento da 114 milioni di euro con spese per 10,7 milioni e ricavi, per ora pari a 2,5 milioni nei primi 8 mesi del 2016. Con l'inserimento nei Lea il centro di via al Desert punta a quadruplicare i pazienti

"Con 500 pazienti si potrebbe pareggiare costi  e ricavi, ma si potrebbe arrivare a curare 700 casi, affettuando trattamenti anche alla sera, e di sabato". A parlare è Maurizio Amichetti, direttore dell'unità operativa del Centro di Protonterapia di via al Desert sul quale ora, dopo anni di "sperimentazione", c'è molta attesa visto che il Ministero ha inserito le cure con fasci di protoni all'interno dei Lea, i  livelli di assistenza garantiti dallo Stato. 


Ieri, nel corso della visita dell'assessore Zeni e della Quarta Commissione consiliare al centro si è parlato di come fare per migliorare l'atttrattività verso la struttura, i collegamenti attraverso il trasporto pubblico e, perchè no, la pubblicità anche fuori provincia. La struttura è costata 114 milioni di euro mentre le spese ammontano a più di 10,7 milioni di euro all'anno, di cui 9,3 per utenze, consumi e canone mensile e 2,4 per costi del personale.

Tanto per fare un confronto l'acquisto della struttura del Muse costò alla Provincia 70 milioni di euro (solamente per la "satola", con gli allestimenti interni si arriverebbe a 100, clicca qui), ma le spese annuali ammontano a 14 milioni di euro (188 dipendenti), autofinanziate al 45% con ingressi e progetti educativi.

Arrivare all'autofinanziamento totale in via al Desert è l'obiettivo condiviso con l'asssessore Zeni: “Protonterapia è una priorità e un fattore strategico – ha concluso –, e ora è una voce con un meno davanti che potrà però diventare presto un ‘uguale’" ha detto. Per ora alla voce entrate segue la cifra di 4,5 milioni di euro dall'inizio dell'operatività nel 2015 (2,5 milioni  nei primi 8 mesi del 2016). Su queste cifre si basa il calcolo che vede a 500  pazienti il pareggio delle  spese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protonerapia: con 500 pazienti si pareggiano costi e ricavi

TrentoToday è in caricamento