Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, monitoraggio Gimbe: in Trentino ancora indietro le vaccinazioni

Il 59,8% della popolazione ha completato il ciclo, mentre la media italiana è vicina al 62%. Restano sotto controllo le ospedalizzazioni

Resta indietro il Trentino per quanto riguarda la campagna vaccinale. Secondo i dati contenuti nel monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe, con analisi su andamento epidemia, forniture e somministrazioni vaccini, coperture over 50, efficacia dei vaccini e scenari futuri, appena il 59,8% dei cittadini trentini ha completato il ciclo vaccinale, e il 9,7% ha ricevuto almeno la prima dose. La media italiana sfiora il 62% per quanto riguarda le persone totalmente immunizzate.

Sempre in Trentino, la popolazione over 50 che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 12,8% (media Italia 12,9%), mentre i giovani tra i 12 e i 19 anni senza somministrazione sono il 47,4% (media Italia 46,9%).

I dati si riferiscono alla settimana che va dal 18 al 24 agosto, ed evidenziano un peggioramento anche per i casi attualmente positivi ogni 100mila abitanti (91 in Trentino), mentre i nuovi casi calano dello 0,7% rispetto alla settimana precedente.

Non fa meglio l'Alto Adige: nella Provincia autonoma di Bolzano infatti, la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari al 55% a cui aggiungere un ulteriore 7,1% solo con prima dose. La popolazione over 50 che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari al 18%, e il dato è addirittura del 62,1% nella fascia di età 12-19.

Anche in Alto Adige nell'ultima settimana si registra una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (sono 125) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (37,6%) rispetto alla settimana precedente.

Un dato importante da sottolineare però è quello delle ospedalizzazioni, ampiamente sotto controllo in entrambe le province. In Trentino i reparti di terapia intensiva sono vuoti (la soglia critica è fissata al 10% dei posti occupati), mentre le persone ricoverate sono 28.

Nel resto del Paese, il monitoraggio della Fondazione Gimbe evidenzia un lieve aumento dei nuovi casi (+4,3%), mentre è più marcata la crescita dei pazienti ricoverati in area medica (+16,2%) e nelle terapie intensive (+19,1%). In tutta Italia ad Agosto la frenata delle vaccinazioni è stata netta: nella settimana tra il 18 e il 24 agosto, si contano poco più di 220mila dosi al giorno. Ancora 3,5 milioni di over 50 non sono stati immunizzati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, monitoraggio Gimbe: in Trentino ancora indietro le vaccinazioni

TrentoToday è in caricamento