Cronaca

Coronavirus: chiuso il bar dove è stata la famiglia contagiata, titolare in quarantena

Ultimi aggiornamenti sulla situazione: ridotte le corse di Trentino Trasporti, saltano tutti i carnevali del Martedì Grasso

La Giunta oggi nella conferenza stampa di aggiornamento

La famiglia di tre persone, positive al Coronavirus, che era in Trentino nel weekend è stata al Bar Moby Dick di Fai della Paganella: i titolari si sono sottoposti ad isolamento volontario ed il locale è temporaneamente chiuso. Questa la novità sul primo caso di contagio in Trentino, che vede però coinvolta una famiglia di turisti lombardi, riportata dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti durante la conferenza stampa di aggiornamento sull'emergenza. Nel frattempo la Provincia di Bolzano ha confermato il primo caso in Alto Adige, si tratta di un giovane rientrato dalla Lombardia.

Coronavirus: attenzione alla truffa dei test

Tornando al caso Trentino le misure di siolamento volontario sono scattate per tre residenti di Fai della Paganella. "I contatti che queste persone hanno avuto sono state minimali - ha detto Fugatti -. Secondo notizie in nostro possesso si tratta di contatti avuti presso il bar Moby Dick di Fai della Paganella con tre persone tra cui il titolare dell'esercizio. Abbiamo preso contatto con queste tre persone, che ora sono in isolamento volontario temporaneo. Il bar se lo riterrà potrà proseguire l'attività, ovviamente il titolare deve stare 14 giorni in isolamento presso la propria abitazione". La famiglia, già nella giornata di domenica 23 febbraio, è stata accompagnata dalle ambulanze della sanità trentina presso l'opedale di Bergamo.

Cronavirus: confermato un caso in Alto Adige

"La notizia è che in Trentino in questo momento non sono presenti soggetti malati di Coronavirus" ha detto chiaramente Fugatti, ribadendo il carattere precauzionale di ogni misura presa finora: chiusura di scuole, asili e università; la riduzione delle corse di Trentino Trasporti; l'annullamento di tutti gli eventi di carnevale del Martedì Grasso e di tutti i grandi eventi al chiuso, dove sia prevista la presenza di più di una persona ogni due metri quadrati. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: chiuso il bar dove è stata la famiglia contagiata, titolare in quarantena

TrentoToday è in caricamento